Le 10 frasi più spaccone di Mourinho

Le dieci frasi più arroganti, spaccone, dissacranti e divertenti di Josè Mourinho, lo Special One.

Sport-Jose-Mourinho-2

10. Alla vigilia degli ottavi di Champions League il destino lo fa incrociare con Roberto Mancini, suo predecessore all’Inter e attuale tecnico del Galatasaray. Il tecnico di Jesi, nella conferenza pre-partita, rivendica il suo zampino sull’Inter del Triplete: “Mourinho ha vinto la Champions League perchè ha ereditato una grande squadra, costruita da me”. La risposta del portoghese non si fa attendere:

“E’ interessante che Roberto dica così, perchè nella finale di Champions ben 6 giocatori dell’undici titolare non avevamo mai lavorato con lui. Ora, se la matematica non mi inganna, mi viene da pensare che quindi lui abbia giocato con soli cinque giocatori. Per caso giocava a calcetto?”

9. Intervistato dai giornalisti inglesi al momento del suo sbarco sulla panchina del Chelsea, gli viene chiesto se si rende conto che ha preso un incarico non facile:

Se avessi voluto un lavoro facile sarei rimasto al Porto: una bella sedia blu, una Champions League, Dio, e dopo Dio, io”

8. Mou parla di Benitez dopo che il tecnico spagnolo del Liverpool lo aveva attaccato per la cattiva gestione dello spogliatoi del Chelsea, e lo Special One lo azzittisce così:

Tre anni senza vincere una Premier? Non credo avrei ancora un lavoro”

7. Lo Monaco, ds del Palermo di Zamparini, aveva attaccato Mou per la sua sfacciataggine di fronte agli errori arbitrali nella partita tra l’Inter e i rosanero. Mou lo sbeffeggia:

Lo Monaco? Io conosco il monaco del Tibet, il Principato di Monaco, il Bayern Monaco, il Gran Prix di Monaco. Non ne conosco altri”

6. Dopo la laurea honoris causa in Scienze motorie all’Università di Lisbona, Mourinho al Chiambretti Night risponde al commentatore su chi lo criticava:

“Solo uno tra ventuno non voleva darmi la laurea honoris causa, ma è normale, neanche Gesù piaceva a tutti”

5. Polemica tra Inter e Juventus. Ranieri, tecnico bianconero, attacca Mourinho perchè non si è presentato davanti ai giornalisti dopo la vittoria dell’Inter contro il Lecce, dicendo che aveva mancato di rispetto. Questa è la risposta dello Special One:

“Parla Ranieri è stato in Inghilterra per cinque anni ed ancora faceva fatica a dire “good morning” e “good afternoon”

4. Il tecnico portoghese era stato definito “mediocre” da Zdenek Zeman. E lui risponde in puro stile Mou:

“Sarei un mediocre? Rispetto le opinioni di tutti, anche quelle di Zeman. Scusi, ma dove gioca questo Zeman? Ah, è un allenatore; della Roma. Non lo sapevo… Ora che sono in vacanza ho un sacco di tempo libero, mi informerò su Google cosa ha fatto e cosa ha vinto…”

3. Pochi giorni prima della finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco, Mou rispose così alle critiche sul suo comportamento che risultava antipatico a stampa e avversari:

 “Chi mi ama mi segue, chi mi odia m’insegue” 

2. Scontro Wenger-Mourinho, il tecnico dei Gunners insultato da Mou per aver parlato troppo del Chelsea. Allo Special One questo non era proprio andato giù, e lo attacca così, rischiando pure una denuncia che Wenger ha poi minacciato:

“Wenger è un voyeur, gli piace guardare gli altri: c’è gente che, quando sta a casa, utilizza un grande telescopio per vedere quello che accade nelle altre famiglie. Lui parla, parla, parla del Chelsea”

1. Arrivato al Chelsea, Mourinho mette subito le carte in tavola nella conferenza stampa di presentazione:

“Non sono il migliore del mondo, ma penso che nessuno sia migliore di me”

 

Francesco Cianfarani - Icampionidellosport

 

CLICCA QUI PER LE 10 FRASI PIU’ SPACCONE DI IBRAHIMOVIC

 

 

 

Comments

comments